ATTIVITÁ DIOCESANA
Centro Ecumenico Eugenio IV
Contrà Porta Santa Lucia, 63
36100 Vicenza

Sede operativa:
via della Racchetta, 9/c
36100 Vicenza
Telefono: 0444 234582
Fax: 0444 324096
Codice Fiscale: 95012620241
e-mail: info@centroeugenioiv.org
COMMISSIONE DIOCESANA PER L’ECUMENISMO E IL DIALOGO INTERRELIGIOSO
Delegato diocesano: mons. Giuseppe Dal Ferro – 36100 Vicenza, via Cadorna, 7
(tel. 0444 324394 – fax 0444 324096 – dal ferro@istitutorezzara.it)

Segretaria: Tiziana Bertola
(ecumenismo@vicenza.chiesacattolica.it)

Le finalità sono indicate dagli art. 2 e 3 del suo statuto (1990):


  • Art. 2: La commissione è organismo ecclesiale che collabora con il Vescovo, i Consigli e gli Uffici diocesani per quanto riguarda:
    • lo sviluppo in diocesi di una coscienza e di una dimensione ecumenica nel vivere la fede;
    • la sensibilità ecumenica della pastorale, della catechesi, della liturgia, dell’insegnamento cattolico nelle scuole;
    • la promozione di vocazione ecumeniche e la qualificazione e l’aggiornamento degli incaricati e degli animatori (sacerdoti, religiosi e laici) della pastorale e del settore ecumenico;
    • il coordinamento dell’attività ecumenica delle comunità, gruppi, associazioni e movimenti ecclesiali presenti in diocesi;
    • la promozione di iniziative di preghiera, di studio, di testimonianza comune da parte di cattolici con comunità e persone di diversa denominazione religiosa presenti nel territorio della diocesi.

  • Art. 3: La commissione, oltre a sviluppare una formazione e un’attività ecumenica fra le chiese cristiane, promuove rapporti con gli ebrei attraverso tutte le iniziative e le possibilità offerte dai valori comuni, tenendo presenti i documenti del Concilio Vaticano II e del successivo Magistero ecclesiale; cura il dialogo con le varie religioni, ispirandosi alla Dichiarazione “Nostra aetate” del Concilio Ecumenico Vaticano II; segue con attenzione e favorisce possibili dialoghi con gruppi, movimenti e sette religiose presenti in diocesi.

Attività prioritarie:

  1. Mantiene costanti rapporti con gli Ortodossi, i Protestanti e i responsabili delle religioni non cristiane presenti in diocesi;
  2. Favorisce corsi, incontri di carattere ecumenico e interreligioso in diocesi, con una attenzione particolare alle parrocchie;
  3. Promuove ogni anno incontri con gli ortodossi e i protestanti in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani;
  4. Organizza un incontro sulla Salvaguardia del creato a Monte Berico l’ultimo sabato di settembre;
  5. Promuove un incontro ebraico-cristiano in occasione della giornata nazionale del 17 gennaio.
  6. Favorisce una iniziativa islamico-cristiana in occasione della data del 27 ottobre.